Il nostro direttore artistico Andrea Parodi, in attesa di programmare i festival estivi di Storie di Cortile e Buscadero Day, è in studio di registrazione per completare il suo nuovo disco che uscirà il 6 maggio con ospiti straordinari come David Grissom, David Bromberg, David Immerglück dei Counting Crows, Scarlet Rivera, Carrie Rodriguez, Joel Guzman, Larry Campbell & Teresa Williams, Radoslav Lorkovic e molti altri. Andrea ha lanciato una campagna crowdfounding che vi chiediamo di sostenere e aiutarci a far girare il più possibile.

Ritorna il Festival Storie di Cortile con uno spettacolo interamente dedicato alle donne.

JUST LIKE A WOMAN

Lunedì 8 marzo alle ore 21

In streaming gratuito dalla pagina facebook di Radio Popolare e dal sito www.storiedicortile.it

Segnala che parteciperai all'evento su Facebook!

JUST LIKE A WOMAN

Il cast degli ospiti è eccezionale. Oltre due ore di grande musica e intrattenimento.

Sicuramente lo streaming è una copia sbiadita della realtà ma sarà un grande evento con canzoni e video inediti realizzati appositamente per lo spettacolo.

Vi consigliamo di vederlo a schermo intero in TV o sul computer.

Entreremo nelle case degli artisti, in antiche ville e castelli nobiliari. Scenderemo in grotte sotterranee. Ci ritroveremo lungo il corso di un fiume, sulle sponde del lago, perfino nel coloratissimo bazar di Istanbul e sotto un baobab del Kenya.

Conduce Sanja Lucic di Radio Popolare.

Domenica 7 marzo sarà il compleanno di Townes Van Zandt e ricomincia la nostra serie Road to the Townes Van Zandt Festival.

Vi aspettiamo sul sito del Buscadero domenica.

Pancho & Lefty cantata da Joe Bastianich e Andrea Parodi è l’anteprima per voi della puntata che avrà come ospite di punta il leggendario songwriter Eric Andersen.

Ci attende un week end denso di concerti, anche se ancora virtuali, ma potremo collegarci in New Jersey per il Light of Day (venerdì, sabato e domenica) e con il Cinema Gloria di Como per un grande tributo a Fabrizio De Andrè (domenica). Il Light of Day si aprirà domani alle ore 20 e la prima serata sarà animata dalla presenza di molti ospiti italiani. Sabato sera il main event con apparizioni di Bruce Springsteen.

LightOfDay2021

Una tre giorni virtuale di eventi musicali che andrà in scena il 12, 13 e 14 febbraio con oltre 60 artisti annunciati in cartellone tra cui Joan Jett & The Blackhearts, Jesse Malin, Low Cut Connie, Jeffrey Gaines, Joe Grushecky & The Houserockers, Willie Nile, Steve Forbert, Joe D'Urso and Stone Caravan, James Maddock, l’attrice Jill Hennessy, Dramarama e moltissimi altri.

Nella giornata di apertura di venerdì 12 febbraio si esibiranno gli italiani selezionati per il festival: il cantautore livornese Bobo Rondelli, Andrea Parodi & Joe Bastianich, Lorenzo Semprini, Antonio Zirilli, Frank Get & Anthony Basso, Luca Guenna & Alessandro Gusmini, The Fireplaces.

Il Light of Day è un evento benefico finalizzato alla raccolta fondi per combattere il morbo di Parkinson.

La prima edizione si è tenuta nel 2000, con un unico concerto nel leggendario Stone Poney di Asbury Park, in New Jersey.

Anno dopo anno l’iniziativa è cresciuta fino a diventare un festival itinerante che tocca diversi paesi del mondo.

Tutti gli anni a dicembre il Light of Day fa tappa in Italia.

Questa straordinaria maratona di concerti si conclude Asbury Park, nel New Jersey.

La line up degli artisti coinvolti è stellare.

Molto spesso accade che si presenti sul palco, “a sorpresa”, anche Bruce Springsteen.

Il Light of Day ha raccolto oltre 5 milioni di dollari a favore della lotta al Parkinson.

www.lightofday.org/donate

Seguite I concerti sulle piattaforme del Light of Day  Facebook e YouTube a partire dale ore 20 italiane

 

DeAndre14022021

DAI DIAMANTI NON NASCE NIENTE
Tributo a Fabrizio De André - 15a Edizione

Domenica 14 febbraio dalle 17 in streaming dalla pagina Facebook (https://www.facebook.com/circoloarci.xanadu) e sul sito www.spaziogloria.com

Ore 17 - Filippo Andreani, Luca Ghielmetti, Alfredo Ferrario e Massimo Scoca

Ore 17:30 - Andrea Parodi con Marco Castelli, Paolo Ercoli e Raffaele Kolher

Ore 18 - Sulutumana

Ore 18:30 - Marco Belcastro, Clara Zucchetti e Vittorio Liberti

Ore 19 - 7Grani e Raffaele Kolher

Ore 19:30 - Luca Sassi con Laura Matarazzo e Giuseppe Magnelli

Ore 20 - Vino Raro

Ore 20:30 - Renato Franchi e l’Orchestrina del suonatore Jones

Conduce: Alessio Brunialti

buscadero febbraio

È nelle edicole il nuovo numero del Buscadero che annuncia l’imminente uscita dell’attesissimo disco di Thom Chacon (10 marzo). Dentro poi trovate un'intervista agli Hold Steady e articoli dedicati a Black Crowes, The Black Keys, The Band, Chris D., la seconda parte dell'articolo sui Gang, un articolo su Phil Spector, uno su Christy Moore e tanto altro!!

L'indice completo è qui:

https://www.buscadero.com/archivio/2021-2/buscadero-n-441-febbraio-2021/

Vi lasciamo con una canzone del nostro Andrea Parodi che è in studio in questi giorni per completare un disco che aveva cominciato nel 2013 a Austin in Texas. Nelle scorse settimane ha pubblicato in anteprima uno dei brani del prossimo disco, Maya dei Girasoli, con le bellisisme illustrazioni di Elisabetta Ferrari.

Maya dei Girasoli

(Appaloosa Records)

Andrea Parodi - voce
Luke Jacobs - chitarra acustica
David Immerglück – mandolino
David Carroll - basso
Brannen Temple - batteria
Radoslav Lorkovic - pianoforte e fisarmonica
Paolo Ercoli - pedal steel
Claudia Buzzetti – voce

Raffaele Kohler – tromba
Registrata a Austin Texas da Joel Guzman
Mixata al The Shelter Recording Studio di Meda (Mb), Italy da Matteo Tovaglieri

Video Editing di Marco Reggi

Illustrazioni di Elisabetta Ferrari

Parole e Musica di Andrea Parodi

Pubblicata in Italia da Appaloosa Records

Distribuzione I.R.D. International

Il 21 dicembre alle ore 17.00 andrà in onda sul sito del Buscadero una maratona musicale con tantissimi ospiti per festeggiare i primi 40 anni della rivista. La prima di quattro puntate, che proseguiranno tutti i giorni sempre alle 17.00 fino a Natale in un percorso a metà strada tra un live streaming show e un documentario, con canzoni, aneddoti, testimonianze raccolte tra i collaboratori, artisti, discografici, impresari e varia umanità nel ricordare il lungo percorso del Buscadero.

Qualche nome? Joe Ely, James McMurtry, Vinicio Capossela, Davide Van De Sfroos, Steve Forbert, Gene Gnocchi, The Gang, Butch Hancock, Mary Gauthier e tantissimi altri!

Nel 1980 sale al potere Ronald Reagan e Margaret Thatcher è eletta ancora Primo Ministro nel Regno Unito, Papa Woytila viene ferito in Piazza San Pietro, una bomba di matrice neo-fascista viene fatta esplodere a Bologna, Solidarność occupa i cantieri navali di Danzica e sempre in Italia un forte terremoto in Irpinia provoca la morte di più di 3000 persone

Nel 1980 non c’erano i personal computer, non c’erano le email, non c’erano i cellulari né gli SMS, niente Google, niente Wikipedia, niente Amazon ed altre meraviglie

Nel 1980 la musica la si ascoltava solo su vinile o attraverso le radio libere, non c’erano ancora i CD e non c’era il download.

C’erano molti negozi di dischi, molte edicole, molte riviste dedicate alla musica.

Mentre sui media imperversavano i Duran Duran, gli Spandau Ballet, i Pet Shop Boys, Michael Jackson, nel Dicembre del 1980 noi pubblichiamo una rivista dal nome improponibile, Buscadero, tratto da un famoso film con Steve Mc Queen.

1

La mission della rivista è semplice: far conoscere attraverso il Buscadero molti musicisti che noi reputiamo bravi ad un pubblico più vasto affamato di musica. E allora oltre alle colonne buscaderiane quali Bob Dylan, Van Morrison, gli Stones, i Grateful Dead, Leonard Cohen, Neil Young, John Prine ed altri allarghiamo il nostro campo d’azione parlando sulle nostre pagine di una moltitudine di artisti che altrimenti sarebbero rimasti sempre nell’ombra.

In questa ricerca qualitativa abbiamo cercato di essere sempre indipendenti dalle pressioni della case discografiche: non abbiamo mai considerato le classifiche di vendite, il gossip, il colore. A noi interessava e interessa tuttora l’anima, lo spirito degli artisti. Avremo sicuramente molti difetti ma la scelta delle nostre copertine e dei contenuti è sempre stata guidata dalla nostra esperienza e poche altre testate possono vantare una coerenza così profonda.

Col tempo siamo cambiati, ci siamo aperti a vari generi musicali dal jazz, al soul, al folk e alla musica italiana e in questa nostra evoluzione siamo sempre stati seguiti da un gruppo di lettori fedeli e entusiasti.

Buscadero40c 2

Vi diamo appuntamento sul sito del Buscadero per rivivere insieme questi 40 anni di musica e passiono. 21, 22, 23, 24 dicembre, ore 17.00. Tutto free!

E le sorprese non finiscono qui e per celebrare i 40 anni del Busca, l’etichetta musicale italiana Appaloosa Records pubblica su vinile rosso in limited edition Buscadero Americana VOL 1.

busca americana

Un omaggio alla musica del Buscadero con Thom Chacon, Mary Gauthier, James Maddock, Ron LaSalle, Michael McDermott, Tim Grimm, Anthony D’Amato, Brian Mitchell, Chris Buhalis, Jaime Michaels, Andrea Parodi che interpretano le canzoni di John Prine, Van Morrison, Bob Seger, Bruce Springsteen, Rodney Crowell, P.F. Sloan, Bob Dylan, Willie Nelson, Bruce Cockburn e Blackie Farrell. Bonus track l’inedita versione di She Moves On di Paul Simone cantata da Bocephus King

***

40 anni di Buscadero e 40 anni anche dalla morte di John Lennon che quando ci ha lasciati aveva esattamente 40 anni.

Lo scorso 8 dicembre è andato in onda un bellissimo concerto in streaming sulla pagina facebook del giornalista Andrea Scanzi, raggiungendo in poche ore oltre 130.000 visualizzazioni.

L’evento è stato organizzato in collaborazione con la Pro Loco di Piombino con la promessa di portarlo dal vivo la prossima estate nell’incantevole venue di Marina all’interno del Festival 20eventi (https://www.facebook.com/Festival20eventi).

Per rivedere il concerto:

***

ROAD TO THE TOWNES VAN ZANDT FESTIVAL continua e questa settimana ospiterà le 4 maratone del Buscadero, 21,22,23 e 24 dicembre. Poi ci prenderemo una piccola pausa per tornare ricaricati nel 2021.

Dicembre è il mese in cui in Italia arrivava tutti gli anni la carovana del Light of Day dal New Jersey. Quest’anno l’abbiamo potuta ospitare solo virtualmente in una bellissima puntata, se non l’avete vista non fatevela scappare.

Per rivedere tutte le 32 puntate di Road to Townes Van Zandt Festival esiste una playlist (https://youtube.com/playlist?list=PLzxIqgn9jhRIiHzZsRpxXWlhC7x5_9TBS) sul canale youtube dei nostri editor Giulio e Dori D. che non finiremo mai di ringraziare per lo straordinario e costante lavoro di produzione.

Iscritevi al loro canale youtube (https://www.youtube.com/channel/UCw8KYsYAzoYrpqX6H6gFz5w/featured) per restare aggiornati su tutte le novità e vedere i video in anteprima.

***

Abbiamo messo tanta carne al fuoco oggi, non dovete aprire tutto subito, lasciate pure qualche video sotto l’albero e gustatevelo al momento giusto.

Buon Natale a tutti!

L’8 dicembre del 1980 moriva John Lennon.

Esattamente a 40 anni da quella data la città di Piombino organizza un evento per ricordare il cantante simbolo del pacifismo, icona e leggenda della musica, fondatore della band più famosa di tutti i tempi: i Beatles.

A partire dalle ore 18.00 si potrà seguire l’evento sulla pagina facebook del giornalista Andrea Scanzi e sulle pagine di tutti gli artisti coinvolti in questa straordinaria maratona musicale.

lennon ore18

***

ROAD TO THE TOWNES VAN ZANDT FESTIVAL - EP 31

What in the world è il titolo dell'ultimo disco di Michael McDermott, uno dei cantautori americani più amati in Italia.

Michael si racconta in questa esclusiva intervista, tra aneddoti e ricordi personali e ci presenta dal vivo le sue nuove canzoni.

EP 31

***

Milano Natale 2020

Oltre 180 mila led blu e bianchi, per un totale di 12.000 metri di linee elettriche, si sono accese contemporaneamente in tutta Milano il 1° dicembre accompagnate dalla tromba del nostro Raffaele Kohler.

Potete acquistare una copia del cd Rondini della Raffaele Kohler Swing su Apppaloosa Records (LINK HOMEPAGE) o dal sito www.rondiniswing.it dove sarà possibile anche prenotare esclusive serenate al balcone di casa, al telefono o sotto la finestra del trombettista bohemien di Milano.

Siamo arrivati alla ventinovesima puntata di Road to The Townes Van Zandt Festival.
Il protagonista di oggi è il giovane songwriter dell'Illinois, Ben Bedford.
In questi giorni è uscito  Portraits, una retrospettiva con le più belle canzoni dai suoi primi tre dischi, mai pubblicati in Europa.
Ballate malinconiche, dalle tinte autunnali, fingerpicking e una voce splendida che rivelano una maturità e profondità fuori dal comune, fin dagli esordi.
I suoi punti di riferimento sono Guy Clark, John Prine, Eric Andersen e ovviamente Townes Van Zandt.
Prima di scoprire Ben Bedford, Joe D'Urso, dal New Jersey, ci suona una canzone che ha scritto per Townes, pubblicata vent'anni fa sul disco Rock and Roll Station.

Road to the Townes Van Zandt Festival vi da appuntamento a lunedì prossimo alle 17 sulla homepage del Buscadero

***

Terza puntata di “Hey, Sembra l’America”. Oggi si parla di cambiamento e integrAzione sessuale e culturale. Un percorso accidentato e ambizioso sospeso tra provocazioni giovanili e incoraggianti segnali che giungono dal nuovo corso politico intrapreso con il voto di inizio novembre.

"Hey, sembra l'America" è un viaggio narrativo e musicale attraverso gli Stati Uniti visti dagli occhi di Mr D, un professore italiano che insegna latino presso la Silvana high school, una scuola superiore dispersa in un’anonima contea sulla East coast americana. Le storie di Mr D e dei suoi ragazzi raccontano l'America intima e fragile vista nella sua quotidianità con uno stile accattivante accompagnato da una colonna sonora d'autore che crea un paesaggio sonoro altamente evocativo.

Hey sembra l'America, il racconto di un Paese in disequilibrio perenne tra la ricerca di giustizia sociale, politiche del consenso, e la non-etica del capitalismo incipiente.

Michele di Mauro è Mr D.

voce narrante: Irene Sparacello

soundtrack: Andrea Parodi

montaggio: Massimo Meregalli

Colonna sonora di questa puntata: Lou Reed, Anthony & The Johnson, Cat Power, Molly Tuttle, Hurray for the Riff Raff, Mary Gauthier, Eliza Gilkyson

https://www.radiopopolare.it/podcast/gli-speciali-di-radio-popolare-di-lun-16-11-20/

Hey Sembra lAmerica

FACEBOOK

Storie di cortile

BU-SCA-DE-RO

Search

-->